Palazzo Altemps

Palazzo Altemps

Costruito nel XV secolo dalla famiglia Riario e riformato un secolo dopo su commissione del cardinale Marco Sittico Altemps, il Palazzo Altemps fu inaugurato nel 1997 come parte del Museo Nazionale Romano.

Il percorso espositivo

Il Palazzo Altemps conserva un’importante collezione di sculture greche e romane, che appartennero, fra il XVI e il XVII secolo, a differenti famiglie della nobiltà romana. Le opere della collezione si trovano esposte in sale decorate con affreschi, nelle pareti e sul tetto.

Le sculture della Collezione Altemps sono esposte in un bellissimo cortile, vicino ad una monumentale scalinata. Anche se la collezione del cardinale Altemps include più di cento opere, la maggior parte si trova esposta in altri musei, come il Museo del Louvre.

I pezzi della collezione di Boncompagni Ludovisi si trovano esposti in tutti gli spazi del museo. È formata da più di cento opere, far cui il Galata suicida (o Galata Ludovisi) e il grande sarcofago di Ludovisi il Grande.

Nel palazzo vi è, inoltre, una grande collezione d’arte egizia, oltre alle collezioni delle famiglie Mattei e Del Drago.

Probabilmente, una delle parti più interessanti del museo, è la Chiesa di San Aniceto, un piccolo e gradevole tempio, che si trova all'interno dell'edificio.

Una visita obbligatoria

Il Palazzo Altemps è uno dei migliori musei di Roma e presenta, inoltre, il vantaggio che il suo biglietto è lo stesso di quello delle altre sedi del Museo Nazionale Romano.

Orario

Da martedì a domenica: dalle ore 9:00 alle 19:45.

Prezzo

Adulti: 7€.
Cittadini dell'UE con un'età compresa fra i 18 e i 24 anni: 3,50€.
Cittadini dell'UE minori di 17 e maggiori di 65 anni: ingresso gratuito.
Include: Palazzo Massimo, Palazzo Altemps, Cripta Balbi, Terme di Diocleziano.

Trasporto

Autobus: linee C3, 30, 70, 81, 87, 116, 130, 186, 492 e 628.
 

Luoghi vicini

Piazza Navona (246 m)
Museo di Roma (384 m)
Pantheon di Agrippa (426 m)
Piazza Colonna (577 m)
Castel Sant'Angelo (579 m)