Basilica di San Clemente

Basilica di San Clemente

Con funzione di registro archeologico della storia di Roma, dai primi anni del Cristianesimo al Medioevo, la Basilica di San Clemente è un tempio cristiano dedicato a Papa Clemente I.

Storia della basilica

Nel II secolo d.C., i terreni su cui oggi si trova la Chiesa erano occupati da una casa romana, proprietà di Tito Flavio Clemente, uno dei primi senatori romani che si convertirono al Cristianesimo. La casa era utilizzata per realizzare riunioni segrete, dato che all’epoca la religione cristiana era proibita.

Successivamente, si costruì qui un piccolo tempio dedicato a Mitra (Dio del sole di origine persiana), edificio che, fino al III secolo, fu utilizzato per realizzare dei rituali d’iniziazione.

Qualche anno dopo si costruì una grande sala sulla casa che, quando terminò la persecuzione cristiana nel 313 d.C., divenne una basilica, a cui Papa Siricio diede la sua benedizione.

La Chiesa soffrì grandi danni nei saccheggi dei normanni del 1084, per i quali fu abbandonata e sepolta cinque metri sotto il livello della strada. Sullo stesso terreno si costruì una nuova chiesa per ordine di Papa Pasquale II, terminata nel 1108, che è la stessa che oggi possiamo vedere.

L’interno

Osservandola superficialmente la Basilica di San Clemente potrebbe sembrare un tempio come tanti altri a Roma ma, in realtà, al suo interno conserva importanti e inimmaginabili tesori.

La piccola chiesa possiede una ricca decorazione, di cui meritano d’essere menzionati alcuni mosaici del XII secolo.

Attraverso la sacrestia è possibile accedere alla chiesa del IV secolo, in cui, fra l'oscurità, il freddo e l’umidità si possono vedere ancora gli affreschi che decorano le pareti, oltre ad alcuni frammenti di mosaici che coprivano il suolo del tempio.

Non soltanto si può visitare la basilica, ma si possono anche percorrere le antiche case romane in mattoni. In una delle stanze si può vedere l’acqua che circola per la Cloaca Massima, il principale sistema fognario dell’antica Roma.

Una passeggiata attraverso i secoli

La Basilica di San Clemente è un tempio bellissimo, che consente di percorrere le differenti costruzioni che, in secoli precedenti, furono realizzate in uno stesso luogo. Risulta un’esperienza interessante perdersi fra i suoi labirinti e le umide passerelle, per attraversare il passato di questo luogo straordinario.

Orario

Da lunedì a sabato, dalle ore 9 alle 12:30 e dalle 15:00 alle 18:00.
Domenica dalle ore 12:00 alle 18:00.

Prezzo

Basilica: ingresso gratuito.
Scavi archeologici: 10€.

Trasporto

Metro: Colosseo, linea B.
Autobus: linee 85, 87, 117, 186, 810 e 850.