Roma in 48 ore

Roma è una città che ha bisogno di minimo 3 o 4 giorni per essere visitata, ma non possiamo dimenticare quei viaggiatori che desiderano trascorrere soltanto un weekend nella capitale. Qui vi offriamo il nostro itinerario.

Giorno d’arrivo: Piazze e fontane

Raggiunta la città e lasciate le valigie in hotel, sicuramente non avrete tempo per entrare nei monumenti. Che fare? La cosa migliore è fare semplicemente una passeggiata per il centro e scoprire le sue strade più famose con le loro piazze e fontane.

Potrete prendere la metro per arrivare a Piazza di Spagna: la sua famosa scalinata e l’atmosfera della piazza vi daranno un benvenuto straordinario! Da questo momento in poi il percorso continuerà a piedi.

Attraverserete Via Condotti (una delle strade commerciali più importanti) fino ad arrivare a Via del Corso. Svoltando a sinistra e camminando per questa strada, arriverete a Piazza Colonna (dove si trova la Colonna di Marco Aurelio) e, due strade più avanti, imboccherete sulla sinistra Via delle Muratte.

A pochi metri vedrete una delle immagine che mai più potrete dimenticare: la Fontana di Trevi. Un luogo straordinario dove fermarsi qualche minuto e, se credete nella leggenda, potrete gettare in acqua una moneta.

Tornando indietro verso Via delle Muratte, incrocerete Via del Corso e continuerete per Via di Pietra. In soli 5 minuti raggiungerete il Pantheon, l’edificio meglio conservato dell’Impero Romano. Potrete riposarvi assaporando un ottimo caffè in uno dei bar della piazza.

Lasciando alle vostre spalle Piazza della Rotonda, potrete imboccare la Salita dei Crescenzi. Seguendo le indicazioni, arriverete a Piazza Navona, un luogo straordinario dove contemplerete le tre famose fontane.

Raggiungendo la parte meridionale della piazza (dove vi è la Fontana del Moro), arriverete a Corso Vittorio Emanuele II, una strada più ampia rispetto a quelle precedentemente percorse. Attraversando la strada, verso sinistra incrocerete l’Area Sacra, con dei giacimenti archeologici che catturano l’attenzione di qualsiasi turista, soprattutto quando sono illuminati.

Continuando in questa direzione, vedrete il Monumento a Vittorio Emanuele II, un enorme edificio dedicato al primo re d'Italia. Se avete del tempo a disposizione, potrete vedere Piazza del Campidoglio.

Sarà ormai tardi e dopo questa passeggiata sicuramente vorrete riposare. Ma se ancora non siete stanchi, dopo cena potrete andare a bere qualcosa in uno dei locali di Campo de' Fiori, una delle zone più frequentate della città sia dai turisti che dai romani.

Primo giorno: Il Vaticano

Se viaggiate nel weekend e volete visitare i Musei Vaticani, dovrete raggiungere il Vaticano di sabato, perché sono chiusi di domenica (fatta eccezione per l’ultima domenica del mese, quando l’ingresso è gratuito).

Se viaggiate a Roma per due giorni, sicuramente avrete messo in conto di dovervi svegliare presto per visitare la capitale nel poco tempo disponibile. Vi consigliamo di raggiungere il Vaticano non più tardi delle 9 di mattina.

Per raggiungere la Città del Vaticano, dovrete prendere la metro fino alla fermata di Ottaviano. Uscendo dalla stazione della metro, potrete imboccare via Ottaviano fino ad arrivare a Piazza di San Pietro.

Quando avrete ripreso a respirare (l’immagine della piazza toglie il fiato!) mettetevi in coda per entrare nella Basilica di San Pietro, il tempio più importante del Cattolicesimo!

Se volete contemplare delle viste straordinarie, non potete perdervi quelle della cupola, dalla quale potrete osservare Roma dai suoi 136 metri d’altezza. Raggiungere la cupola costa fatica ed è un poco angosciante, ma ciò è parte del suo fascino.

Scesi dalla cupola, potrete abbandonare la Piazza di San Pietro e seguire le indicazioni per arrivare ai Musei Vaticani. Se siete fortunati, non troverete una lunga coda e potrete entrare rapidamente. Se amate l’arte e vi interessa visitare a fondo i musei, trascorrerete varie ore in questo centro espositivo, anche soltanto per contemplare il capolavoro di Michelangelo: La Cappella Sistina.

Terminata la visita del Vaticano potrete imboccare Via della Conciliazione da Piazza San Pietro. Da questa strada arriverete a Castel Sant'Angelo e all'omonimo ponte, indubbiamente uno dei più belli di Roma. Se volete potrete visitare Castel Sant'Angelo.

Attraversando il ponte e seguendo le indicazioni, non avrete nessun problema per arrivare a Piazza Navona e al Pantheon, che di giorno potrete visitare.

Se ancora vi è la luce del sole e volete riposarvi un poco, potete raggiungere i giardini di Villa Borghese, per fare una passeggiata rilassante. Se viaggiate con bambini sicuramente ne saranno felici!

Di sera potrete semplicemente passeggiare per le strade della città e lasciarvi sorprendere dalle meraviglie che scoprirete in ogni angolo. Potrete terminare la serata a Campo de' Fiori.

Secondo giorno: La Roma Imperiale

Se amate la storia, indubbiamente quest'ultima tappa del viaggio sarà di vostro gradimento, perché visiterete il Foro Romano, il Palatino e il Colosseo. Se siete stanchi di camminare, potrere prendere la metro fino alla fermata Colosseo.

Non appena usciti dalla metro, sarete abbagliati da una straordinaria opera architettonica: il Colosseo. Se trovate una lunga coda (con più di 15 minuti d'attesa) potrete visitare prima il Foro Romano e poi il monte Palatino. Il biglietto è lo stesso e successivamente potrete visitare il Colosseo, senza dover aspettare troppo tempo in coda.

Terminata la visita, potrete raggiungere la collina Capitolina dalla zona nord del foro. Arrivando a Piazza del Campidoglionon perdetevi la statua di Romolo e Remo!

Scendendo per le scale della piazza imboccherete, verso sinistra, Via del Teatro Marcello. A meno di 10 minuti raggiungerete la Chiesa di Santa Maria di Cosmedin, dove si trova la Bocca della Verità.

Attraversando il Tevere, arriverete a Trastevere, uno dei quartieri preferiti dai viaggiatori. L’atmosfera della zona è autentica e i suoi ristoranti sono buoni ed economici. Potrete prendere un gelato nei dintorni della Basilica di Santa Maria di Trastevere.

Se ancora non siete stanchi e avete del tempo a disposizione, prima di prendere il treno o l’aereo per ritornare a casa, potrete visitare altri luoghi realmente interessanti, come le rovine del Circo Massimo o delle Terme di Caracalla.

E se avete più tempo?

Se soggiornerete più giorni a Roma e già avete seguito il nostro itinerario, vi consigliamo di visitare i musei o le catacombe della capitale. A Roma non ci si annoia mai!